LE PROTEINE TRA NOI

LE PROTEINE TRA DI NOI

e per noi!

Il significato etimologico della parola  “proteina” ha radici lontane, nella grecia antica, e, seppure poi le scoperte nel tempo abbiano parzialmente modificato la comprensione della loro funzione, da subito il loro nome li identifica come

” di primaria importanza”.

Le proteine sono presenti e indispensabili in praticamente tutte le funzioni dell’organismo, da quella strutturale per pelle, unghie, ossa, capelli,  a quella contrattile nei muscoli e in generale nei movimenti delle cellule, a quella relativa al sistema difensivo immunitario, e come attività di trasporto di una grande quantità di sostanze.

Ma agiscono anche come regolatori ed ormoni.

INSOMMA E’ DAVVERO IMPORTANTE

AVERE IL GIUSTO APPORTO DI PROTEINE NELLA NOSTRA ALIMENTAZIONE

Ma facciamo un passo indietro.

La nostra alimentazione è polarizzata.

Nel senso che è schematizzata, fratturata in blocchi che ci impediscono di riconoscere l’importanza e il valore di una visione invece complessiva.

Lo facciamo in molte cose e lo facciamo anche mangiando.

Questo succede perchè riduciamo la compresione del mondo in modelli razionali che ci illudono di descrivere più facilmente la realtà…ma che ci allontanano invece dal penetrarne l’essenza.

Innanzi tutto va chiarito che tutto è in tutto e cioè: si ci sono gli zuccheri che ci forniscono i cereali, le proteine che ci forniscono latte, carne, pesce, uova e legumi ma…

SIA GLI ZUCCHERI CHE LE PROTEINE SONO PRESENTI IN TUTTI I VEGETALI,

oltre ad una incredibile quantità di sostanze che consentono il trasporto, l’assimilazione, l’integrazione e in generale il regolare svolgimento di tutte le funzioni del nostro corpo  .

E con la varietà, che è in realtà fondamentale, possiamo acquisire il maggior numero di opportunità utili alle nostre funzioni.

Nei vegetali, nella loro squisita varietà di colori forme e sapori abbiamo un caleidoscopio ricchissimo  di tutto ciò che ci serve, predisposto in modo connesso e quindi già efficace per come Madre Natura stessa ce lo propone.

                       

Intendo dire che

gli alimenti vegetali forniscono una sinergia di sostanze che moltiplicano l’efficacia

dei singoli nutrienti.

Va ricordato che le piante fanno per noi, con la fotosintesi clorofilliana, una magia fantastica:

trasformano l’energia del sole in un nutrimento per noi assimilabile.

Sono le piante quindi che costituiscono la nervatura essenziale del nostro sistema alimentare.

Sono loro ad essere al centro!

 

Occorre poi, per spezzare gli schematismi che ci condizionano, imparare a capire quali sono le proprie specifiche necessità.

Ogni organismo è unico e in ogni organismo vivono fasi differenti della vita fisica ed emotiva ed occorre sapere di cosa si ha bisogno, nella nostra straordinaria unicità in movimento.

Comprendere il valore della specifica singolarità ci insegna ad imparare a rispettarla.

L’ascolto e la comprensione di sè sono una guida necessaria e imprescindibile in ogni nostra attività, ci garantisce l’informazione che ci serve per poter stare bene.

                   .

Va detto però che nella alimentazione alcalinizzante, in generale,

si evita il consumo di proteine animali, come anche di alcuni cereali.

Questo perchè sono molto acidificanti e quindi consumano le nostre riserve di minerali oltre ad una infinità di altre sostanze tese alla riduzione dello stato infiammatorio che invece loro tendono ad aumentare. Inoltre, le proteine animali, stimolano una accelerazione nella riproduzione cellulare favorendo, così, le condizioni per formazioni di tipo canceroso.

COSA CHE NON FANNO LE PROTEINE

DI ORIGINE VEGETALE!

In ogni caso non dobbiamo dimenticare che gli animali carnivori stessi si nutrono degli animali erbivori per poter così avere accesso alle sostanze nutritive vegetali che loro non sono in grado di conseguire.

E ALLORA UN GRAZIE SENTITO ALLE PROTEINE MIGLIORI POSSIBILI PER IL NOSTRO ORGANISMO.

 

 

Teatro in prosa

La ragione di questo mio impegno è dovuta alla imperdibile opportunità di rendere più accessibile la saggezza che questi racconti così pregni di vita vera, vissuta, connessa con la realtà portano con sé.

un nemico del popolo - Maria Cristina Franzoni

Un nemico del popolo

Questo libro è la trasformazione in romanzo di una commedia del grande Henrik Ibsen. Un’opera nota ma non notissima, dalla quale è stato tratto negli anni ’70 un film indimenticabile con Steve Mc Queen.

Il dottor knock

Il dottor Knock

Sono i paradossi a costituire la trama di questo racconto, paradossi però ben incardinati nella realtà. “Le persone sane sono malati che non lo sanno” è questo il focus del dr. Knock approdato sulle alpi francesi come medico di una comunità contadina dalla vita semplice.