La scelta di essere

Il mio metodo di crescita personale

“In Natura non esiste il dubbio, o è si o è no, e quindi, finché il sì non è davvero sì…è no!”

Ogni cosa che vive manifesta ciò che è, all’essere umano il compito di sceglierlo, di volerlo, di acconsentire.

“IO SONO!”

Quanta forza, quanta grandezza e quanta semplicità in questa affermazione fatta in pienezza che trova la sua prima traccia nel vagito alla nascita e che definisce il compito che ci porta nel mondo.

“La scelta di essere” è il metodo che offro per liberarsi ed elaborare ciò che distoglie dall’essenza sacra della persona e così manifestarla pienamente.

Un metodo costruito sulla base delle leggi di Natura perché “Madre Natura ci vuole vivi, in salute e felici affinché possiamo dare il nostro contributo migliore al Bene e al Tutto” — da La scelta di essere. Strumenti per ritrovare il cammino verso noi stessi — e ci offre ogni cosa necessaria per questo processo.

Nella grande confusione con cui ci misuriamo tutti i giorni è assolutamente necessario rimettere al centro le leggi che tutto regolano.

Questa confusione induce incertezza, illusione, alienazione, sfiducia e mancanza di strumenti concreti per affrontare ciò che dobbiamo.

La prima legge “La vita riproduce la vita” ci ricorda che La Vita è culla di sé stessa e che questo impulso vitale abita in ogni nostra cellula.

Noi questo lo dimentichiamo molto spesso.

La vita è scambio, quando finisce lo scambio finisce anche la vita, così come la conosciamo. Nel piccolo come nel grande.

E questa è un’altra fondamentale regola!

Quindi per poter vivere abbiamo bisogno di sapere cosa c’è là fuori per poter regolare come rispondere alle condizioni che si offrono. In medicina si chiama omeostasi l’attività instancabile che le nostre cellule svolgono per mantenere le migliori condizioni possibili alla nostra vita. Impariamo da loro!

Loro sanno come fare a farci stare al meglio: aiutiamole a fare il loro lavoro!

Anche questa è una fondamentale regola!

Il nostro corpo è ricoperto di recettori che insieme agli organi di senso informano il cervello delle condizioni ambientali interiori ed esteriori affinché l’attività di omeostasi si possa svolgere al meglio.

Quindi essere in ascolto, osservare, sentire sono attività primarie per consentirci di valutare il nostro punto di partenza a breve e lungo termine, anzi…continuamente!

E c’è anche questa regola!

Nel mio libro La scelta di essere. Strumenti per ritrovare il cammino verso noi stessi mi occupo poi di un’altra legge fondamentale per la Vita: “Lasciare andare ciò che non serve e nutrirsi di ciò che serve“.

C’è un ordine in tutto ciò che esiste, che ci riguarda profondamente ed è solo rispettandolo che abbiamo accesso a quella coerenza in cui abita la nostra forza e il senso della felicità di esistere.

Ti invito ad un colloquio con me che ti offro gratuitamente, così da poter comprendere come e cosa posso fare per sostenere il tuo percorso di libertà verso l’integrità del tuo

“IO SONO”

“Smettendo di metterci al centro ma invece mettendoci in relazione, creiamo le condizioni per poter rispettare quelle leggi della Natura che in primis ci permettono di rispettare noi stessi. E in fondo cosa è la felicità se non vivere in questo rispetto armonioso?” — da “La scelta di essere. Strumenti per ritrovare il cammino verso noi stessi.”

Contattami all’indirizzo mail info@lasceltadiessere.it

Vuoi approfondire? Leggi, tra gli altri contenuti del blog, questo articolo: Il lavoro su di sè.

Scopri i vantaggi di questo mio lavoro per te

Prenota il tuo colloquio gratuito