Sempre di più si evidenzia l’importanza dell’ascolto piuttosto che il semplice raccogliere dati.

L’ascolto è una arte raffinata che non confida certamente solo sul supporto dell’udito, seppure il sistema uditivo sia il primo a completarsi nel feto che si sta sviluppando.

Perchè abbiamo bisogno di informazioni le più complete possibili dall’ambiente che ci contiene: dobbiamo sapere con cosa abbiamo a che fare per poter agire in modo profiquo, continuamnete e su tutti i livelli.

Ascoltare è un atto che regala sorprese sorprendenti e apre le porte a grandi soddisfazioni.

Ascoltare dà radicamento alla realtà

Ascoltare amplia l’orizzonte e offre opportunità non previste

Ascoltare offre saggezza interiore e valorizza l’essere umano

Ascoltare insegna il rispetto per gli altri

Ascoltare insegna il rispetto per se stessi

Ascoltare aiuta a non sbagliare

Ascoltare dà importanza alle cose

Ascoltare valorizza chi prima di tutto ascolta

Ma….

PER ASCOLTARE DAVVERO COME FARE?

                                                                                                 

In affetti l’arte dell’ascolto è andata perduta nella nostra società della comunicazione.

Perchè la modalità prevalentemente selezionata è invece una comunicazione basata su schemi, veloce, insistente, fortemente orientata e che tende a svalorizzare il ricevente facendolo sentire inferiore o invece adulandolo con illusioni.

La mia esperienza e ricerca mi hanno insegnato che sono tre gli step principali da rispettare per accedere all’ascolto utile alla migliore comunicazione:

fare silenzio, togliere dal campo i fattori disturbanti e distraenti a partire da tutto quello che tende a distrarre dentro di sè

attivare tutta la propria capacità di ricevere i segnali che vengono emessi a più livelli. Nel mondo esterno dalla modulazione della voce, dai toni e dalle espressioni oltre che dalle parole, dalla postura del corpo, dal contesto. Nel mondo interno l’ascolto è sopratutto accoglienza, come dice qualcuno, è sedersi interiormente e lasciare che ciò che ha bisogno di emergere possa farlo senza giudizio.

                                                                                                 

sviluppare domande appropriate a partire da quello che crea disagio, che disturba perché è proprio quello che sta chiedendo attenzione e ha bisogno d essere ben compreso. A partire dal mondo interiore che necessita d’ essere rivelato.

Perchè in buona sostanza

la comunicazione con noi stessi è la migliore palestra di formazione per la migliore comunicazione con gli altri!

In tutto questo l’uso della voce secondo il metodo Soul Voice® è lo strumento più efficace e veloce nel raggiugere risultati perché, semplicemente, siamo fatti così: il suono della voce è il principale veicolo di comunicazione e di manifestazione che Madre Natura ci ha assegnato e questo metodo riconsegna alla voce il suo ruolo originale di strumento e guida, nella relazione con noi stessi e con gli altri .