LA BELLEZZA DI QUELLO CHE STIAMO VIVENDO

C’è qualcosa di molto bello in quello che stiamo vivendo, qualcosa che  nella storia dell’umanità, per quello che ci è dato sapere, non si è mai presentato.

Lo percepisci?

Lo senti?

Si perchè le condizioni in cui viviamo sono speciali, pur con le radici saldamente ancorate al passato, si manifestano nel presente  rivelando possibilità ancora sconosciute per il nostro futuro.

Certo all’inizio era più difficile, più confusa la comprensione più impegnativo mantenersi logici e conseguenziali…certamente difficile rendersi conto…

rendersi conto delle incredibili potenzialità di questo presente

Ma poi…

Ti sei reso conto che con l’andare del tempo la nebbia si è via via sciolta e piano piano si cominciano a mostrare nuovi contorni e possibilità?

La bellezza è sempre intorno a noi e soprattutto dentro di noi.

La bellezza è intrinseca della Vita e sta a noi vederla e darle il giusto riconoscimento.

Ma soprattutto goderne, renderla parte costante del nostro vivere…questo è il nostro compito.

Forse la bellezza non è la stessa per tutti ma sicuramente esiste per tutti.

E in fondo cmq bellezze diverse sono sempre riconoscibili come tali, altrimenti non sarebbero bellezza.

La bellezza che io vedo e che ti propongo di ricercare se casomai ti sembrasse di non vederla, è la bellezza di poter spaziare dove non hai mai avuto il coraggio di immergerti,

la bellezza di poter creare ciò che ancora non è stato creato

o ancora di ricreare su nuovi presupposti ciò che si è sempre considerato scontato.

questa bellezza a cui mi riferisco è una bellezza che nasce dall’aprire quel portone che davanti agli occhi tutti i giorni ci ha fatto credere , e ancora lo fa, di non poter uscire da quei confini stabiliti da tempo immemore.

Questa bellezza è la bellezza di arrivare alle radici, alla essenza delle cose e fare pulizia, liberare lo spazio e se stessi dalle cose non vere, dalle finzioni, dalle illusioni.

Questa bellezza è data dall’arrivare a ciò che è veramente importante, a ciò che è essenziale e imprescindibile, ciò che vale la pena.

Niente più mistificazioni in questo nuovo mondo dove è finalmente possibile cominciare ad approdare.

Non importa se solo per brevi istanti o se passano giorni e giorni prima di rivederne, anche da lontano, le spiagge…stiamo arrivando.

Questa è la bellezza.

Nella storia umana mai abbiamo avuto l’opportunità di andare così in fondo a fare pulizia e a ricostruire ciò che vale davvero la pena ricostruire.

A partire da dentro.

Qualcosa che rimette in discussione tutti gli approcci che abbiamo sino ad ora avuto nell’affrontare le cose e ci dà la possibilità di raggiungere la nostra verità profonda e manifestarla.

LA BELLEZZA CHE CI REGALANO QUESTI TEMPI SI CHIAMA

INTEGRITA’ INTERIORE

 

E’ LA BELLEZZA DELLA VITA DI CUI SIAMO MANIFESTAZIONE, CHE RIVENDICA SE STESSA, NELLA SUA PIENEZZA DALLA COSCIENZA ALLA MATERIA

Teatro in prosa

La ragione di questo mio impegno è dovuta alla imperdibile opportunità di rendere più accessibile la saggezza che questi racconti così pregni di vita vera, vissuta, connessa con la realtà portano con sé.

un nemico del popolo - Maria Cristina Franzoni

Un nemico del popolo

Questo libro è la trasformazione in romanzo di una commedia del grande Henrik Ibsen. Un’opera nota ma non notissima, dalla quale è stato tratto negli anni ’70 un film indimenticabile con Steve Mc Queen.

Il dottor knock

Il dottor Knock

Sono i paradossi a costituire la trama di questo racconto, paradossi però ben incardinati nella realtà. “Le persone sane sono malati che non lo sanno” è questo il focus del dr. Knock approdato sulle alpi francesi come medico di una comunità contadina dalla vita semplice.