E’ TEMPO DI INVESTIRE SULLA CREATIVITÀ

Se c’è qualcosa su cui investire veramente oggi è proprio la creatività

Si specialmente ora, ora che tutto intorno sembra dire: “lascia stare, vai sul sicuro, sul conosciuto, su ciò che è già parte del nostro vivere.”

Proprio ora che è tutto così incerto…sempre più incerto!


Siamo tutti dotati, in verità, di grande capacità creativa!

ma non siamo più abituati a svilupparla la nostra capacità creativa.

E inoltre…. quali sono state mai le garanzie…garantite?

 

Si potrebbe pensare che le due cose,

creatività e incertezza, siano facce della medesima medaglia,

condizioni della medesima sfida…la nostra vita!

Quella di cui ogni giorno ne scriviamo il libro e siamo i soli a decidere che cosa conterranno quelle pagine.


L’essere umano è creatore per sua imprescindibile natura.

E investire sulla creatività vuol dire permettere al proprio sé interiore di accendersi, manifestarsi e cogliere gli spunti utili per la propria espressione.

Significa scoprire, snocciolare, dispiegare ciò che si è.

La conseguenza di questa scoperta ed elaborazione interiore produrrà lo sviluppo della persona nella sua capacità di portare il proprio talento nel mondo con la soddisfazione del sè e l’arricchimento di tutti.

Il piacere che mi dà investire ed esprimere il meglio di me porterà piacere tutto intorno stimolando lo stesso negli altri.

In verità è proprio questo l’impegno che acquisiamo nel ricevere il dono della Vita!

Si sicuramente quello che più di tutto la creatività ci può regalare, è la capacità di guardare alle cose con gli occhi interiori più potenti, sottili, intelligenti ispirati e improbabili di cui possiamo disporre.

E così cambiare il senso delle priorità, delle possibilità, delle risorse.

Lo sguardo creativo fa connessioni che altrimenti non potremmo vedere per quanto siano comunque sotto i nostri occhi le infinite possibilità.

La geometria ce lo evidenzia: da ogni punto passano infinite rette.

Quale la retta che passa dal punto mio, tuo, suo?

Non si vede se non si accede alla dimensione creativa.

Non si può dare per scontato o delegare

 

Perchè investire nella propria creatività signifca prioritariamente investire su se stessi.

E’ la manifestazione concreta del dare fiducia all’aspetto intimo di sé che è poi ciò che ci carattterizza come persone, e, certamente, anche come ragione di vita.

La creatività è la fonte della giovinezza in effetti.

Da lì sgorga una energia fresca , curiosa, in continua ricerca ed evoluzione, quella energia che riconosciamo nei bambini e che li spinge ad esplorare il mondo e a mettersi in gioco.

E la freschezza di quella energia si mantiene tale a qualsiasi età perché non ha tempistiche da rispettare

ma solo il bisogno di scoprire, sperimentare, realizzare.           

E poi in verità

tutto della Vita è determinato dalla creatività!

Questo significa che è alla potenza delle emozioni a cui nel bene e nel male, ovvero nel governarle o nel subirle, è affidata la costruzione delle cose…cioè la Vita ci vuole partecipi in diretta della sua manifestazione…con il nostro piacere, con la nostra soddisfazione, con la nostra pienezza.

D’altra parte di Creazione si tratta!!!

E noi siamo i portatori di questa creazione che si muove con noi e dentro di noi.

Rinunciare a questo atto che promuove la Vita significa privarla di senso.

Che Vita è una vita privata di senso?

Di questo tratta “La scelta di essere”!

Quindi:

– guardare a se stessi come promotori di vita da sostenere e rivendicare

– farsi domande sulle cose anche quotidiane con cui ci si misura per individuare cosa c’è che non va e perché e invece cosa c’è che fa stare bene e perché

– farsi domande su che cosa manca nella propria vita e perché

– essere curiosi e restare in ascolto per sentire cosa si muove dentro

– restare aperti e disponibili verso tutto ciò che stimola la nostra indagine interiore.

– avere fiducia del bisogno interiore di mettersi in gioco in ciò in cui si crede e ci fa trovare la Vita più stimolante e più “nostra”.

Investire in se stessi è la migliore idea con cui ritrovare il senso di sé e della propria vita.

Investire in se stessi è la migliore idea per affrontare questi tempi precari, estremi e incerti.

Teatro in prosa

La ragione di questo mio impegno è dovuta alla imperdibile opportunità di rendere più accessibile la saggezza che questi racconti così pregni di vita vera, vissuta, connessa con la realtà portano con sé.

un nemico del popolo - Maria Cristina Franzoni

Un nemico del popolo

Questo libro è la trasformazione in romanzo di una commedia del grande Henrik Ibsen. Un’opera nota ma non notissima, dalla quale è stato tratto negli anni ’70 un film indimenticabile con Steve Mc Queen.

Il dottor knock

Il dottor Knock

Sono i paradossi a costituire la trama di questo racconto, paradossi però ben incardinati nella realtà. “Le persone sane sono malati che non lo sanno” è questo il focus del dr. Knock approdato sulle alpi francesi come medico di una comunità contadina dalla vita semplice.